Cerca nel sito

Centro Studi "I Ceccati"

Contatti:

  • 333 9782453 Coriani Tiziana
  • 339 4153338 Lombardi Giuseppe

Località:

Via Corneto, 2 - 42010 Toano

Zona Geografica:

Appennno Reggiano

Notizie aggiuntive:

x

Testo Analitico:

Il Centro Studi "I Ceccati" può essere considerato il punto di partenza per un itinerario artistico-culturale attraverso il territorio dell'Appennino Reggiano, dove tra il 1600 e il 1800 si ebbe un'importante presenza artistica nell'intaglio del legno e nella scultura della pietra ad opera della famiglia Ceccati di Stiano e della loro bottega.
Si arriva a Corneto dalla fondovalle che costeggia il fiume Secchia, sia dalla parte montana di Castelnovo Ne' Monti che dalle città di Reggio Emilia e Modena. L'ingresso del Centro Studi, che si trova nei locali ristrutturati sotto la bellissima torre campanaria opera di Antonio Ceccati, è rivolto verso il suggestivo panorama che spazia dal crinale del Monte Cusna al Monte Valestra, includendo la vista della Pietra di Bismantova e del Castello di Carpineti.
All'interno del Centro Studi si può visitare una mostra fotografica permanente dedicata alle opere di questa famiglia artistica presenti nel Comune di Toano. Il percorso organizzato all'interno del museo rispecchia l'itinerario che si può compiere sul territorio: partendo dalla sala dedicata alla casa natale dei Ceccati, che con carte, genealogie e altri documenti introduce alla scoperta di questa famiglia artistica, fino a toccare tutti i borghi dove sono ubicate le altre principali opere. Si ha quindi una visione completa del viaggio da intraprendere attraverso le "Terre dei Ceccati". L'importanza della realizzazione di questa iniziativa è infatti quella di dotare il territorio di un valido supporto per conoscere e valorizzare un patrimonio artistico e culturale di tutti, ma conosciuto da pochi.
Usciti dal Centro Studi, la prima importante tappa dell'itinerario alla scoperta dei Ceccati è il paese di Corneto, dove troviamo le opere più antiche, con la Chiesa Parrocchiale che viene attribuita al capostipite della dinastia artistica Domenico e la torre campanaria opera del figlio Antonio. Altra sosta obbligata è Stiano, dove si può ammirare l'interessante casa-torre dove risiedeva la famiglia Ceccati, sede anche della loro bottega, e il fregio in pietra sul portone della corte Giannasi. A Cavola inoltre si trovano opere dei Ceccati nell'architettura della Chiesa Parrocchiale e dell'oratorio della Madonna della Neve, dove inoltre all'interno si può apprezzare lo stupendo altare ligneo, opera del più famoso artista di questa stirpe, Francesco Domenico. A Manno si possono ammirare i bassorilievi sulla facciata della Chiesa Parrocchiale e quelli ai lati del portale della corte Gherardini, eseguito anch'esso da Francesco Domenico. Opere dei Ceccati e della loro scuola sono presenti anche a Massa, Monzone e Quara.
Per approfondire la conoscenza dei Ceccati, il Centro Studi verrà dotato di un'attrezzatura multimediale che illustrerà dettagliatamente tutte le loro opere, anche quelle presenti al di fuori dei territori toanesi, che sono numerose e di importanza fondamentale per uno studio completo dell'argomento.

Link Utili:

Ultimo aggiornamento: 10 Luglio 2019

Comune:

Toano
Corso Trieste, 65
42010 Toano (RE)
0522 805110
0522 805542

A cura della redazione IAT Informazione e Accoglienza Turistica dell'Unione Montana dei Comuni dell’Appennino Reggiano
Via Franceschini 1/a - 42035 Castelnovo ne’ Monti (R.E.) | Tel. 0522 810430 Fax 0522 812313 | E-mail: iat@appenninoreggiano.it