Cerca nel sito

Chiesa di San Cassiano

Contatti:

  • 0522 809342

Località:

San Cassiano - 42031 Baiso

Come arrivare:

Accessibilità
Località: S. Cassiano Percorso: Si raggiunge percorrendo la SP 64 in direzione Valestra - Cerredolo.
Dista 10 km dal capoluogo.

Gratuità:

Yes

Area Turistica:

Appennino

Zona Geografica:

Zona Matildica

Testo Analitico:

Descrizione
Nei rotoli delle decime del 1302 e 1318 la chiesa di San Cassiano appare come dipendente dalla pieve di San Vitale di Carpineti.
Se ne attesta l'esistenza fin dal 1094 grazie al rinvenimento di una teca sotto l'altare maggiore nel 1958 durante la demolizione della vecchia chiesa "SUNT RE/LIQUIAE SCOR/MAR IPOLITI / CASSIANI / FLORIANI MAR. /CONSECRATUM/ AB HERIBERTO/REGINO PONTIFICE. /ANNI DNI MILL/ XCIIII INDlCT. II/ V KL IULII ".
Quest'iscrizione attesta che nell'edificio erano conservate le reliquie dei Santi Martiri Ippolito e Cassiano e Floriano fin dal secolo XI, fornendo una precisa indicazione cronologica.
Il vescovo di Reggio Emilia Eriberto consacra l'altare nel 1094.
Il vescovo Rangoni, poiché l'antica chiesa era in pessimo stato, dispone la riedificazione ex novo durante la visita pastorale del 1594 e il 25 ottobre 1615 egli stesso consacra la nuova chiesa.
Nel 1664 è terminato il campanile come attestato da un'epigrafe presente sulla facciata della torre.
La nuova chiesa, orientata liturgicamente in senso inverso ad ovest, è a croce latina ad una sola navata, presbiterio, abside e tre altari.
L'altare maggiore è dedicato al Santissimo Sacramento e i due altari laterali sono dedicati l'uno alla compagnia del Rosario con ancona "ben lavorata e vernisata di noce" l'altro a Sant'Antonio con un'ancona contenente l'immagine del Santo, di San Carlo e Santa Lucia.
Nel 1907 la famiglia Bucciardi fornisce i finanziamenti per opere di restauro.
Della chiesa antica rimane solo il campanile seicentesco.
La chiesa, ritenuta insufficiente per la popolazione e seriamente minacciata da continue infiltrazioni d'acqua, è stata sostituita dall'attuale edificio, realizzato negli anni 1958-1962.
La chiesa viene inaugurata nel 1962.
La facciata in mattoni è preceduta da un portico con cinque archi a tutto sesto al quale si accede tramite un'imponente scalinata.
Il motivo dell'arco a tutto sesto è ripreso nella parte superiore della facciata a capanna entro il quale si inscrivono tre aperture longitudinali ed è ripetuto nelle due pareti del transetto.
L'interno, a croce latina con corto transetto, ha un ampio sviluppo longitudinale; il soffitto è a cassettoni policromi.
Notevoli sono le tre vetrate nell'abside raffiguranti San Cassiano vescovo, maestro e martire.
Nei due altari laterali sono conservate le antiche ancone lignee, datate 1672, di probabile ispirazione alle opere dei Ceccati.
Ultimo aggiornamento: 8 Marzo 2021

Comune:

Baiso
Piazza della Repubblica, 1
42031 Baiso (RE)
0522 993511
0522 843980

A cura della redazione IAT Informazione e Accoglienza Turistica dell'Unione Montana dei Comuni dell’Appennino Reggiano
Via Franceschini 1/a - 42035 Castelnovo ne’ Monti (R.E.) | Tel. 0522 810430 Fax 0522 812313 | E-mail: iat@appenninoreggiano.it