Cerca nel sito

Chiesa di San Giovanni Battista a San Giovanni di Querciola

Località:

San Giovanni di Querciola - 42030 Viano

Come arrivare:

Accessibilità
Località: San Giovanni di Querciola Percorso: è facilmente raggiungibile da Viano, da cui dista 10 km, percorrendo la SP 89 fino a Regnano, dove si imbocca la SP 63 in direzione Casina: il borgo si trova lungo questa strada.

Tariffa d'ingresso:

Gratuità

Gratuità:

Free

Area Turistica:

Appennino

Zona Geografica:

Zona Matildica

Testo Analitico:

Descrizione
Il territorio parrocchiale di San Giovanni era ripartito, all'inizio della vita religiosa, in due nuclei ecclesiastici facenti capo alle chiese di San Michele e San Siro.
Nella "piana del prato" sorge inizialmente una cappella dedicata a San Giovanni Battista di proprietà del casato Giberti.
Con il trascorrere degli anni la cappella viene sempre più spesso utilizzata per le celebrazioni religiose e viene attrezzata e migliorata a scapito della chiesa di San Siro.
Il Vescovo Marchesani la considera di fatto "parrocchiale" trovandovi in sacrestia i libri liturgici e i registri d'archivio.
La radicale trasformazione da oratorio a chiesa parrocchiale avviene verso la metà del XVII secolo.
Nel 1673 si spostano in posizione più arretrata gli altari minori del Rosario e di San Genesio delle due cappelle vicino al presbiterio.
Nel 1679-81 sono portate a compimento le volte e vengono decorate le pareti a stucchi dalla maestria di Martino Ferraboschi.
Nel 1686 si apre una seconda porta laterale e si procede a imbiancare l'interno.
Un giudizio artistico del tempo ricorda: "Internamente la chiesa è in stile barocco, ma di tale eleganza da ricreare l'occhio e da essere collocata fra le più belle del circondario. …...
Esternamente non ha nulla di ornamentale; solo una coronazione, un po' viva inizialmente ma già attenuata dal tempo che la trapunta nell'ambiente stagionale del campagnolo.…".
L'apice del perfezionamento artistico e architettonico della chiesa è riscontrato nel 1737.
Nel 1680 Martino Ferraboschi orna e stucca la cappella del Santissimo Rosario.
Verso la metà del XVIII secolo la chiesa è soggetta ad una devastazione di militari.
La chiesa verrà riportata all'antico splendore nel 1888.
Nel 1894 viene inaugurato il concerto di quattro campane.
L'edificio è caratterizzato da una semplice facciata a capanna.
Il portale ad arco a tutto sesto è delimitato da una cornice a rilievo.
Superiormente si apre una finestra modanata, leggermente rastremata.
Ultimo aggiornamento: 8 Marzo 2021

Comune:

Viano
Via San Polo, 1
42030 Viano (RE)
0522 988321
0522 988497

A cura della redazione IAT Informazione e Accoglienza Turistica dell'Unione Montana dei Comuni dell’Appennino Reggiano
Via Franceschini 1/a - 42035 Castelnovo ne’ Monti (R.E.) | Tel. 0522 810430 Fax 0522 812313 | E-mail: iat@appenninoreggiano.it