Cerca nel sito

Crovara

Località:

Crovara - 42020 Vetto

Come arrivare:

Accessibilità
Località: Crovara
Dista dal capoluogo Km 18 circa
Percorso: Da Vetto si percorre la SS 513 in direzione San Polo fino a Buvolo da qui il bivio per Piagnolo e Crovara

Area Turistica:

Area turistica
Appennino

Zona Geografica:

Zona geografica
Zona Matildica

Testo Analitico:

Descrizione
Crovara, situata sui rilievi al margine sinistra del torrente Tassobbio, è una delle borgate più piccole del Comune di Vetto.
La località è ricca di storia e di leggende.
Ora, del castello, restano pochi ruderi: due gallerie, una piccola che doveva servire da cisterna ed una più grande adibita, quasi certamente, a scuderia, e qualche pezzo di muro.
Secondo una leggenda, viva a tutt'oggi, gli abitanti della zona e delle località limitrofe hanno sempre guardato con un misto di sospetto e di paura quei ruderi fra i quali erano costrette ad aggirarsi, in preda al rimorso per i loro delitti, le anime dei tanti banditi che avevano trovato ospitalità al castello.
La leggenda vuole anche che, nelle notti di tempesta, le anime si divertano a rincorrere ed atterrire i viandanti che transitano nei dintorni.
All'interno della chiesa, dedicata a San Giorgio, si notano una pregevole "Annunciazione" della scuola del Guercino ed un pregevole tabernacolo barocco in legno dorato.
In un muretto adiecente alla sagrestia è stata inserita una grossa pietra cilindrica, estratta da un muro a secco del castello, sulla quale è solpito il viso ironico, beffardo di un diavolo.
Ultimo aggiornamento: 10 Luglio 2019

Comune:

Vetto d'Enza
Piazza Caduti di Legoreccio, 1
42020 Vetto d'Enza (RE)
0522 815222
0522 815694

A cura della redazione IAT Informazione e Accoglienza Turistica dell'Unione Montana dei Comuni dell’Appennino Reggiano
Via Franceschini 1/a - 42035 Castelnovo ne’ Monti (R.E.) | Tel. 0522 810430 Fax 0522 812313 | E-mail: iat@appenninoreggiano.it