Cerca nel sito

Fonti di Quara

Località:

Quara - 42010 Toano

Come arrivare:

Accessibilità
Località: Quara
Dal capoluogo dista circa 20 Km.
Percorso: Da Toano si percorre la SP 8 seguendo l'indicazione Quara.

Area Turistica:

Zona Matildica
Zona Matildica

Zona Geografica:

Zona Geogafica
Appennino

Testo Analitico:

Descrizione
Nella metà del XV secolo si ha notizia dello sfruttamento delle acque di Bagni di Quara, presso la cui copiosa sorgente si era costituito persino uno "stabilimento" per iniziativa del feudatario Luigi da Dallo. Diversi sono i riferimenti alla sua conoscenza ed uso già in epoca romana (tanto che il borgo fu chiamato "Acquarium"): l'acqua era utilizzata per la cura di alcune malattie della pelle. Michele Savonarola, medico presso gli Este, la considerava efficace nelle malattie dello stomaco, in tutte le altre affezioni delle membra, stimolanti il sonno, l'appetito e dotate di azione lassativa. Venivano portate perfino in Francia e Spagna. Una relazione di Antonio Vallisneri riporta che anticamente esse erano chiamate "Balneum Aquarium"; anche il Ricci e Filippo Re ne sottolineano l'azione terapeutica. Il capitano Ottavio Ferrarini riporta nel disegno allegato al suo sopralluogo del 1970 l'indicazione di alcune vestigia di un antichissimo tempio. L'analisi chimica di tali acque ha evidenziato dati interessanti che permettono di definirle, in base alla legislazione vigente, come "ricche di sali minerali, contenenti bicarbonato, clorurate, sodiche".
(W. Baricchi, 1991, G. Sani, 1992)
Ultimo aggiornamento: 10 Luglio 2019

Comune:

Toano
Corso Trieste, 65
42010 Toano (RE)
0522 805110
0522 805542

A cura della redazione IAT Informazione e Accoglienza Turistica dell'Unione Montana dei Comuni dell’Appennino Reggiano
Via Franceschini 1/a - 42035 Castelnovo ne’ Monti (R.E.) | Tel. 0522 810430 Fax 0522 812313 | E-mail: iat@appenninoreggiano.it