Cerca nel sito

Il Pontaccio di Vetto

Località:

Santo Stefano - 42020 Vetto

Come arrivare:

Accessibilità
Loc. Santo Stefano nel comune di Vetto tra Rio Fagge e Vetto ( su un ramo dell'Enza quasi sempre asciutto)
Dista dal capoluogo Km 9 circa
Percorso:
dal capoluogo si percorre la SS 513 in direzione Rosano dove si trova il bivio per Pineto e Santo Stefano.

Area Turistica:

Area turistica
Appennino

Zona Geografica:

Zona geografica
Zona Matildica

Testo Analitico:

Dal greto del fiume Enza a circa 1300 metri dal Caradello, affiorano i resti del "Pontaccio", un ponte ad arco con struttura in pietra.
In assenza di studi specifici, alcuni lo fanno risalire all'epoca Romana.
Maggiormente accreditata è la tesi che lo fa risalire all'età matildica.
Si tratta certamente di un manufatto di antica origine che permetteva le comunicazioni tra i due versanti del fiume.
Già agli inizi dell'Ottocento è denominato "ponte rotto".
Ultimo aggiornamento: 10 Luglio 2019

Comune:

Vetto d'Enza
Piazza Caduti di Legoreccio, 1
42020 Vetto d'Enza (RE)
0522 815222
0522 815694

A cura della redazione IAT Informazione e Accoglienza Turistica dell'Unione Montana dei Comuni dell’Appennino Reggiano
Via Franceschini 1/a - 42035 Castelnovo ne’ Monti (R.E.) | Tel. 0522 810430 Fax 0522 812313 | E-mail: iat@appenninoreggiano.it