Cerca nel sito

La Ferrata degli Alpini

Contatti:

Località:

Località Pietra d Bismantova - 42035 Castelnovo Ne Monti

Periodi di svolgimento:

Tutto l'anno in condizioni di bel tempo

Modalità di svolgimento:

Si parte dal sentiero CAI n° 699 che sale nella parte più alta della parete est.
La ferrata è continua, in prevalenza verticale con tratti molto esposti, è necessario un equipaggiamento completo (imbrago, dissipatore e casco).
Il sentiero della Ferrata si divide in due parti nettamente distinte: una che costeggia la parete Sud - Est e presenta alcuni tatti non ferrati; una seconda che supera la parete; difficile sia per l'impegno fisico che per l'esposizione.

Organizzazione:

Inaugurata il 20 giugno 1971, è stata realizzata dal gruppo Amici di Bismantova.

Percorso:

Dal centro di Castelnovo ne' Monti si imbocca la SP 108 e, poco dopo il cimitero, si prosegue lungo la SP 26 che conduce a Piazzale Dante, sottostante la Pietra e a 5 km dal capoluogo.
L'attacco della Ferrata si raggiunge percorrendo il sentiero CAI 699 che inizia al piazzale Dante e procede verso nord.

Percorso:

Ferrata degli Alpini - Pietra di Bismantova

Area Turistica:

Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-emiliano

Zona Geografica:

Appennino

Dettaglio itinerario:

Itinerario in Dettaglio
Dislivello: 100 m c.
Sviluppo: 600 m c. (compresi i tratti non ferrati)
Difficoltà: a livello di ferrata, abbastanza sostenute nella seconda parte
Tempo di percorrenza: 0,40 - 1,10; Segnavia: giallo - rosso
Punto di passaggio obbligatorio per ogni buon escursionista, offre la possibilità di una interessante escursione alla scoperta dei luoghi più suggestivi di Bismantova.
Si compone di due parti ben distinte: un lungo e vario percorso di avvicinamento che contorna per tutta la sua lunghezza le pareti sud est ed est, e la salita vera e propria. Comoda approccio all'attacco delle vie su queste pareti, è stata dedicata al Corpo degli Alpini.
Costeggiato a valle l'Eremo Benedettino, si sale ai piedi del Pilone Giallo e per un caratteristico sottopassaggio si accede ad una larga cengia erbosa sottostante la Parete Sud Est. Seguendola per comodo sentiero si arriva, dopo una breve discesa, alla base della prima paretina attrezzata. Con l'aiuto di un cavo metallico si tocca un panoramico punto di sosta dal quale, con una spaccata (delicato) ed un breve canalino, si raggiunge il ballatoio sottostante gli strapiombi dello Spigolo dei Nasi. Discesi due salti leggermente strapiombanti (cavo e pioli), si continua per comodo sentiero (seguire attentamente i segnavia) prima in discesa, poi in salita, giungengo in vista dell'Orto del Mandorlo.
Senza lasciarsi ingannare dai segnavia che continuano attraversando tutta la pietraia dell'Orto del Mandorlo, si segue l'indicazione di una tabella che, a sinistra, conduce all'attacco della seconda parte della Ferrata.
Un cavo con parecchie maniglie e pioli metallici infissi nella roccia, facilitano la salita dei primi due diedri fino ad una cengetta erbosa. La si segue a destra facilmente e per un pendio erboso si giunge ad una piccola nicchia (libro di via). Un breve strapiombetto attrezzato, una ripida paretina, ed un altro strapiombetto (esposto) conducono al diedro terminale.
Con bella ed esposta salita, abbondantemente attrezzata, si tocca la cima dopo aver superato un'aerea scaletta metallica.
G. Montipò, 1976.
Ultimo aggiornamento: 10 Luglio 2019

Comune:

Castelnovo ne' Monti
Piazza Gramsci, 1
42035 Castelnovo ne' Monti (RE)
0522 610111
0522 810947

A cura della redazione IAT Informazione e Accoglienza Turistica dell'Unione Montana dei Comuni dell’Appennino Reggiano
Via Franceschini 1/a - 42035 Castelnovo ne’ Monti (R.E.) | Tel. 0522 810430 Fax 0522 812313 | E-mail: iat@appenninoreggiano.it