Cerca nel sito

Parco della Flora Appenninica di Cervarezza

Località:

Via Fonti di S. Lucia - 42032 Busana

Come arrivare:

Accessibilità
A 200 m dalla discoteca ristorante La Tavernetta si imbocca la SP 60 Cervarezza Terme, Fonti di S. Lucia. In alternativa il percorso inizia sulla SP 15 Sparavalle Ramiseto, a circa 2 Km dopo il bivio con la SS 63 (arrivando da Busana, in direzione Castelnovo ne' Monti)

Area Turistica:

Area Turistica
Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-emiliano

Zona Geografica:

Zona Geografica
Appennino

Testo Analitico:

Descrizione
Il Parco Flora di Cervarezza insiste su un'area di circa 55 ha situata nel bacino del torrente rio Maore (destra idrografica del torrente Lonza), sul versante settentrionale del monte Campastrino, ad un'altitudine media di 900 - 950 m.s.l.m.
L'area è stata da tempo individuata da parte di botanici e naturalisti per il grande interesse che rivestono le varietà di specie vegetali presenti. L'idea di fare di questo Parco una stazione di studio e ricerca sulla flora dell'appennino settentrionale nacque nel 1972, quando la botanica e palinologa Daria Bertolani Marchetti inaugurò ufficialmente il "Parco della Flora Appenninica di Cervarezza" con una relazione che sottolineava l'importanza di questa destinazione per il miglioramento delle attuali conoscenze scientifiche dell'ambiente naturale appenninico. Da allora, accanto ai lavori di sistemazione e cura del bosco, delle radure e dei sentieri, e dell'attigua casa cantoniera del rio Maore, l'Amministrazione della Provincia ha sostenuto nel Parco attività di rilevamento della vegetazione e studio delle sue dinamiche evolutive.
A partire dal 1989 è inoltre in corso anche l'osservazione della fauna, ed è stata promossa la creazione di una stazione ornitologica (che sarà la prima regolarmente funzionante sull'Appennino), gestita con la collaborazione dell'Assessorato Ambiente della Provincia e dai Civici Musei di Reggio Emilia.
In base alla L. R. 2 aprile 1988 n. 11 "Disciplina dei Parchi e delle Riserve Naturali", il Parco Flora di Cervarezza è stato compreso nella zona "B", di protezione generale, all'nterno del più vasto Parco del Gigante, in cui "suolo, sottosuolo, acque, vegetazione e fauna sono rigorosamente protetti". In tali zone la legge prevede le seguenti attività:
- il censimento del patrimonio naturale e ambientale;
- la elaborazione di una cartografia ecologica;
- lo studio della dinamica delle popolazioni animali e vegetali.
(Provincia di Reggio Emilia)
Ultimo aggiornamento: 8 Marzo 2021

Comune:

Ventasso
Via della Libertà, 36
42032 Ventasso (RE)
0522 891120
0522 891520

A cura della redazione IAT Informazione e Accoglienza Turistica dell'Unione Montana dei Comuni dell’Appennino Reggiano
Via Franceschini 1/a - 42035 Castelnovo ne’ Monti (R.E.) | Tel. 0522 810430 Fax 0522 812313 | E-mail: iat@appenninoreggiano.it