Cerca nel sito

Sentiero Natura della Pietra di Bismantova

Contatti:

Località:

Località Pietra di Bismantova - 42035 Castelnovo Ne Monti

Periodi di svolgimento:

E' consigliabile condurre l'escursione nelle prime ore della mattina o nel tardo pomeriggio in quanto, particolarmente in periodo estivo, la zona attraversata raggiunge temperature assai elevate.
L'escursione raggiunge le località di maggior interesse dell'area della Pietra di Bismantova, risalendo l'antica mulattiera che in epoca medievale conduceva alla sommità del monte inerpicandosi nei fianchi nord - occidentali della rupe.

Modalità di svolgimento:

A piedi

Organizzazione:

C.A.I.

Percorso:

Sentiero Natura della Pietra di Bismantova
L'itinerariosi sviluppa ad anello per circa 5 km lungo un sentiero segnato dal Club Alpino Italiano, diretto alla sommità della Pietra di Bismantova, donde discende nuovamente al punto di partenza.

Percorso:

Dal centro di Castelnovo ne' Monti si imbocca la SP 108 e, poco dopo il cimitero, si prosegue lungo la SP 26 che conduce a Piazzale Dante, sottostante la Pietra e a 5 km dal capoluogo.

Area Turistica:

Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-emiliano

Zona Geografica:

ZAjppennino

Dettaglio itinerario:

Dislivello: complessivamente l'itinerario supera un dislivello di circa 250m, con ampia possibilità di sosta lungo il percorso.
Difficoltà: il, tracciato, ben segnato, è facilmente percorribile anche da parte di escursionisti non particolarmente allenati.
Durata: 2h L'itinerario ha inizio nell'ampio parcheggio (piazzale Dante) raggiunto dalla strada carrozzabile proveniente da Castelnovo ne' Monti; si segue quest'ultima verso valle sino ad incrociare, dopo poche decine di metri, un viottolo che, sulla sinistra, conduce alla vicina foresteria dell'Eremo di Bismantova, eretta in aderenza ad un gigantesco masso di crollo.
Oltrepassato l'edificio, si prosegue rivolti a nord per comoda mulattiera che scende infossata snodandosi tra boschi e coltivi; è questo uno dei tratti più suggestivi dell'intero itinerario: il percorso è infatti dominato dall'imponente parete orientale della Pietra di Bismantova, che strapiomba sul sottostante Eremo; poco più in basso emergono dal bosco enormi massi staccatisi nel corso dei secoli. L'itinerario prosegue in discesa attraversando boschi cedui e piccoli rimboschimenti, avvicinando massi rocciosi avvolti dalla fitta vegetazione; dopo circa dieci minuti di percorso (prestare attenzione ai bivi, seguendo attentamente la segnaletica bianco/rossa del sentiero), si sfocia in una radura ove, mantenendosi a destra, a margine di una siepe, si avvicina il margine di una vasta "frana rocciosa" che, dall'angolo nord - occidentale della "Pietra", scende a Casale.
In corrispondenza della "grande frana" il sentiero svolta a sinistra iniziando a salire a margine di coltivi abbandonati, giumgendo infine, (30 minuti dalla partenza) alla base di un piccolo pianoro interamente costituito da sfasciume roccioso, sulla cui sommità è situata l'antica necropoli di Campo Pianelli. Si perimetra alla base l'area sepolcrale svoltando verso ovest, percorrendo un breve tratto pianeggiante oltrepassato il quale si inizia a salire all'interno del bosco che ammanta il versante nord occidentale della Pietra di Bismantova.
Seguendo una comoda carrareccia, facendo attenzione ai segnavia ed evitando le diramazioni laterali, si sale fino a raggiungere un pianoro (ore 0'45) caratterizzato da estese superfici prative delimitate da siepi confinarie che fiancheggiano un fabbricato rurale realizzato con muratura a secco di arenaria locale. Oltrepassato l'edificio, si incontra un bivio in corrispondenza del quale, svoltando sulla sinistra, si riprende a salire rapidamente in direzione della sommità del monte.
Il percorso, sempre mantenendosi in corrispondenza di una spaziosa carrareccia, entra nel bosco raggiungendo dopo pochi minuti (ore 1,00) un tratto su roccia viva, che mostra evidenti segni di adattamenti a fini difensivi; era questo, probabilmente, l'antico accesso "sorvegliato" che in epoca medievale conduceva alla rocca che si ergeva sulla sommità della Pietra di Bismantova: il piano di calpestio e le stesse pareti rocciose, che fiancheggiano in questo punto il percorso, sono state artificialmente sagomate in modo da realizzare un passaggio obbligato per tutti coloro che anticamente erano diretti alla sommità del monte. Si prosegue in salita per altri dieci minuti, sfociando infine sul pianoro sommitale di Bismantova, in corrispondenza del quale si apre un'estesa prateria delimitata da orlature arboree.
Mantenendosi in corrispondenza delle radure prative, piegando leggermente verso sud e, subito dopo verso est, si avvicina il ciglio della grande parete orientale della "Pietra": raggiunto quest'ultimo lo si costeggia verso sud sino ad incontrare il limite della recinzione che protegge il sottostante piazzale dell'Eremo. Sempre costeggiando il ciglio orientale della parete, si giunge in corrispondenza dell'angolo sud orientale del monte, ove per ampio tratto affiorano nude bancate di arenaria.
L'itinerario escursionistico prosegue abbandonando il ciglio orientale della "Pietra", piegando successivamente verso ovest e poi dirigendosi a nord, sino a raggiungere il punto di arrivo del sentiero principale proveniente dal piazzale Dante. Si imbocca quest'ultimo scendendo dapprima rapidamente (prestare attenzione alle roccette rese sdruccevoli dal notevole calpestio) proseguendo poi in falsopiano all'interno del bosco ceduo tra cornioli laburni, carpini, aceri e frassini, sino a ragiungere il piede dell'alta parete meridionale della "Pietra", percorsa da numerose vie di risalita alpinistica.
Di qui, in progressiva discesa, si raggiunge il sagrato della chiesa dell'Eremo di Bismantova, adombrato da monumentale Acero montano.
Imboccata la locale rotabile asfaltata e percorsa la scalinata in pietra che scende al parcheggio, si giunge al vicino piazzale Dante, dove ha termine l'itinerario (ore 2,00). G. Cervi a cura di
Ultimo aggiornamento: 10 Luglio 2019

Comune:

Castelnovo ne' Monti
Piazza Gramsci, 1
42035 Castelnovo ne' Monti (RE)
0522 610111
0522 810947

A cura della redazione IAT Informazione e Accoglienza Turistica dell'Unione Montana dei Comuni dell’Appennino Reggiano
Via Franceschini 1/a - 42035 Castelnovo ne’ Monti (R.E.) | Tel. 0522 810430 Fax 0522 812313 | E-mail: iat@appenninoreggiano.it