Cerca nel sito

Tempietto del Petrarca

Contatti:

Località:

Selvapiana - 42026 Canossa

Come arrivare:

Accessibilità
Il Tempietto del Petrarca è ubicato in località Selvapiana nel comune di Canossa. E' raggiungibile da Ciano d'Enza risalendo la SS. 513 in direzione di Castelnovo ne' Monti e svoltando a sinistra al primo bivio.

Orario feriale:

Sono possibili visite infrasettimanali - solo per gruppi - previo appuntamento telefonico allo 334/1499059

Orario Festivo:

tutte le domeniche e festivi di agosto e settembre
dalle ore 15 alle ore 19

Periodi di Apertura:

Primavera e estate.

Area Turistica:

Appennino reggiano

Zona Geografica:

Terre Matildiche

Notizie aggiuntive:

x

Testo Analitico:

Durante i suoi numerosi viaggi Francesco Petrarca soggiornò anche nelle suggestuve terre matildiche attorno a Canossa (nel 1341 viene segnalato ospite al Castello di Rossena). In quei tempi il poeta e scrittore aretino era stato ospite a Parma presso Azzo da Correggio quando accolse l'invito a recarsi prima nel castello di Guardasone poi a Selvapiana per riposarsi e potere scrivere in pace e armonia con la natura (completò qui il poema Africa).
Per ricordare questo nobile soggiornante, tra il 1838 e il 1847, per iniziativa di alcuni gentiluomini di Parma e con il contributo economico della duchessa Maria Luigia, venne costruito a Selvapiana un pregevole tempietto abbellito dalle decorazioni pittoriche ad encausto di Francesco Scaramuzza (celebre illustratore di Dante, 1803-1886) e da una statua in marmo di Carrara di Tommaso Bandini. La dicitura scolpita nel frontone "MDCCCXXXIX PER VISIBILE SEGNO DELL'ONORE DATO A QUESTO LUOGO" fu dettata da Pietro Giordani, il letterato amico di Giacomo Leopardi. Più tardi, a fianco del Tempietto, fu edificata anche la graziosa casetta ad uso del custole. Il tutto nel luogo dove alcuni ruderi indicavano, secondo la tradizione, la casa in cui soggiornò Petrarca. In questi ultimi anni il tempietto, già acquistato nel 1926 della Provincia di Reggio ma a lungo trascurato,ha ritrovato nuova vita grazie a rilevanti restauri.
Recentemente è stato eretto sul posto un monumento a ricordo del Petrarca realizzato dalla scuola di sultura su pietra di Canossa. Un discreto arredo con tavoli in legno e panchine suggerisce un piacevole soggiorno in un'area che può essere definita un parco in miniatura, raffinato e accogliente, collegato a una locale rete sentieristica. La Provincia di Reggio Emilia, in collaborazione con il Comune di Canossa, garantisce l'apertura del monumento nella bella stagione nei fine settimana e per gruppi, a richiesta durante la settimana.
Ultimo aggiornamento: 29 Luglio 2015

Comune:

Canossa
Piazza Matteotti, 28 - loc. Ciano d'Enza
42026 Canossa (RE)
0522 248411
0522 248450

A cura della redazione IAT Informazione e Accoglienza Turistica dell'Unione Montana dei Comuni dell’Appennino Reggiano
Via Franceschini 1/a - 42035 Castelnovo ne’ Monti (R.E.) | Tel. 0522 810430 Fax 0522 812313 | E-mail: iat@appenninoreggiano.it