Cerca nel sito

Vetto d'Enza

Contatti:

  • 0522 810430 IAT di Castelnovo ne' Monti
  • 0522 815221 Municipio di Vetto

Località:

42020 Vetto

Descrizione:

Disteso sull'Enza, all'ombra dei monti Costa e Faille, Vetto è circondato da castagneti, querceti e pinete ed è punteggiato dalle antiche costruzioni de il Borgo, il Castello e Ca' Boccio, una teoria di casette che, addossate le une alle altre, danno al paese una suggestiva nota di tempo che fu e fanno da sfondo alla chiesa di S. Lorenzo, che, di origine preromanica, è stata ristrutturata nel 1620, risistemata nel 1930 e parzialmente rinnovata, sia all'interno che all'esterno, negli ultimi vent'anni. Il centro storico è situato quasi al centro di un'ampia conca, i cui versanti recano segni evidenti di un remoto terrazzamento, sorretto da muretti a secco che connotano in maniera esclusiva il locale paesaggio agrario.Il nucleo abitato più antico (nucleo abitato di Vetto) sorge in prossimità della chiesa parrocchiale, ove si possono osservare numerosi edifici in muratura a vista che mostrano in facciata portali e finestre ed altri elementi costruttivi di origine tardo-medievale. La remota origine (dell'abitato) è (peraltro) confermata dalla presenza di manufatti scultorei di età romanica, individuati nel corso di interventi edilizi ed attualmente conservati all'interno della parrocchiale. Nell'angolo occidentale del centro storico, quasi sul ciglio della ripida scarpata che precipita nel fondovalle dell'Enza, s'innalza una massiccia casa a torre, che presidia l'ingresso nel borgo; i numerosi ammodernamenti che hanno coinvolto il (vecchio) tessuto storico determinano in più punti la cancellazione delle vecchie memorie, che tuttavia, saltuariamente, sopravvivono sulle facciate di alcuni fabbricati ristrutturati. Notabili in particolare elementi costruttivi appartenenti a vecchi portali, archi, stipiti, tutti in arenaria locale finemente scolpita. (Alcune note sono tratte da Vetto, guida turistica, 1994, La collina reggiana, 1992, e Atlante emiliano, 1992; Le Terre di Matilde-itinerari Slow Food,1998)

Come arrivare:

Vetto è posto sulla SS 513, arteria che lo collega agevolmente, a valle, con Parma e Reggio Emilia e a monte, con il capoluogo dell'Appennino Reggiano Castelnovo ne' Monti, dove si innesta con la SS 63, via principale di comunicazione della montagna.

Area Turistica:

Appennino

Zona Geografica:

Zona Matildica

Notizie aggiuntive:

Abitanti: 1998 al 31/12/2011 Altitudine: m.s.l.m. 442
Ultimo aggiornamento: 8 Marzo 2021

Comune:

Vetto d'Enza
Piazza Caduti di Legoreccio, 1
42020 Vetto d'Enza (RE)
0522 815222
0522 815694

A cura della redazione IAT Informazione e Accoglienza Turistica dell'Unione Montana dei Comuni dell’Appennino Reggiano
Via Franceschini 1/a - 42035 Castelnovo ne’ Monti (R.E.) | Tel. 0522 810430 Fax 0522 812313 | E-mail: iat@appenninoreggiano.it