Centrali idroelettriche di Ligonchio

Località:

42039 Ligonchio

Come arrivare:

Accessibilità
- Strada forestale Ligonchio - Presa Alta
- Percorso Natura n. 19 "Valle dell'Ozola"
- I percorsi CAI 635 fino a Presa Bassa e 633, detto "Decauville", erano un tempo strade ferrate, binari, per il passaggio di carrelli che trasportavano materiale.

Area Turistica:

Area Turistica
Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-emiliano

Notizie aggiuntive:

Notizie aggiuntive
Tutte le opere e gli impianti idroelettrici realizzati dall'Enel a partire dagli anni 1920-1930 costituiscono un importante patrimonio storico-architettonico, diventati parte integrante del paesaggio ligonchiese.La Centrale di Ligonchio e la diga dell' Ozola fanno un orario continuato 24 ore su 24.

Testo Analitico:

A Ligonchio sono in funzione le centrali idroelettriche che producono energia sfruttando le acque dei torrenti Rossendola e Ozola. Vengono raccolte, tramite canali, gallerie e tubazioni, anche le acque dei loro affluenti. Nel territorio vi sono due bacini di raccolta acque, uno a Presa Alta (m 1229), e uno a Ligonchio (m 1000). Una vasca di carico si trova in località Tarlanda, a m 1207. Dalle vasche partono condotte forzate che portano l'acqua alle centrali mettendo in funzione le turbine. Ogni anno viene prodotta energia elettrica per circa 56.500 MWh.
La centrale Enel è un edificio di prego architettonico, manufatto di archeologia industriale così come tutte le condotte e le opere correlate.

All'interno della centrale dal 2010 si trova "Di Onda in Onda - Atelier delle Acque e delle Energie" luogo in cui bambini, ragazzi e adulti possono esplorare sia i fenomeni fisici sia le qualità materiche ed espressive dell'acqua e dell'energia. (CHIUSO AL PUBBLICO FINO A NUOVA COMUNICAZIONE)

Comune:

VENTASSO
Piazza Primo Maggio, 3, Loc. Cervarezza, 42032 Ventasso (RE)
0522/891911, 0522 891520
info@comune.ventasso.re.it
www.comune.ventasso.re.it

Ultimo aggiornamento: 12 Dicembre 2023